Matrimonio suocera ritocchino estetico

È tempo di matrimoni: anche la suocera cede al ritocchino!

L’autunno con il suo clima ancora mite è il periodo ideale per sposarsi, ma spesso l’invito ad un matrimonio, diventa, dopo il primo momento d’entusiasmo, una fonte di stress e di preoccupazione per apparire al meglio. Il matrimonio è l’occasione non solo per le spose di ricorrere a qualche strategia per essere, quel giorno, fresche e riposate.

È questo il nuovo trend del momento, con un aumento delle visite dal medico estetico dal 2012 ad oggi di circa il 20% all’anno.

Quasi tutte desiderano una “rinfrescatina” al viso, per apparire più giovani, fresche e rilassate, ma senza risultati troppo artificiosi. Il motivo principale sembrano essere le fotografie. Gli scatti fatti durante il giorno del matrimonio rimarranno negli album di famiglia per gli anni a venire. Per questo sposi, mamme e invitati ci tengono ad apparire al meglio: giovani ma non artificiali, rilassati ma senza sembrare “ritoccati”.

In quello che dovrebbe essere il giorno più bello, non è più solo la sposa a concedersi trattamenti di bellezza speciali, ma anche le rispettive mamme e gli invitati.

Anzi, stando alle statistiche diffuse da alcuni chirurghi estetici, sono le mamme degli sposi ad andare più spesso dal chirurgo per una “rinfrescatina” spinte dal desiderio di apparire al meglio davanti a parenti e amici.

Gli interventi più richiesti sono iniezioni di botulino, acido ialuronico e cicli di vitamine.

Per ottenere i migliori risultati è bene eseguirle almeno 3 settimane prima della data del matrimonio: in questo modo i risultati sono visibili e non si rischia di trovarsi qualche piccolo livido che rovini il look in un giorno così speciale.

Per alcune future suocere, invece, il matrimonio del figlio è un “pretesto” per fare una blefaroplastica o un lifting.

È chiaro che in questo caso occorre eseguire l’intervento alcuni mesi prima, fare tutti gli esami pre-operatori necessari e almeno un paio di colloqui con il chirurgo. Solo così si può avere tutto il tempo per una guarigione perfetta.

Ma nello studio del chirurgo non mancano anche le spose. Nel lungo elenco “bride-to-be” accanto al make up e alla manicure si è aggiunto un elemento inaspettato: il ritocchino pre-matrimoniale.

Sembrano, infatti, numerose le future spose che dicono “sì” a trattamenti di medicina estetica mirati ed efficaci, ma dai risultati naturali e soprattutto rispettosi della salute e dell’espressività facciale. Ma per molte spose il matrimonio è lo stimolo ad eseguire interventi per il corpo: protesi al seno per “riempire” meglio l’abito, ma anche liposuzione a fianchi, pancia e cosce per sfoggiare un bikini durante il viaggio di nozze. E lo sposo? Anche per lui ricorrere al botox e non è più un tabù. Il motivo dichiarato è di non sfigurare accanto alla sposa e apparire, quel giorno, più fresco e riposato, con meno rughe sulla fronte o attorno agli occhi.

Commenta con Facebook